X

Privacy policy

In conformità alle disposizioni previste dal D.Lgs. 196/2003 sulla tutela dei dati personali, Sutter desidera informarla che:
  1. L'invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito e/o di comunicazioni/messaggi a mezzo social networks/internet (sulle pagine di titolarità di Sutter) nonché la compilazione di form di raccolta dati, comporta la successiva acquisizione dell'indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti.
  2. I dati personali che vorrà liberamente comunicarci compilando il form di raccolta dati presente nel sito, inviando una comunicazione/messaggio a mezzo social networks/internet su pagine di titolarità di Sutter nonché inviando una e-mail agli indirizzi indicati su questo sito verranno registrati su supporti elettronici protetti e trattati in via del tutto riservata da Sutter: (i) per le proprie finalità istituzionali, connesse e/o strumentali all'attività dell'azienda medesima, (ii) previo consenso e fino a revoca dello stesso, per sottoporre alla sua attenzione materiale informativo, pubblicitario o promozionale, (iii) per rispondere alle Sue comunicazioni a mezzo e-mail, (iv) per l’interazione con Lei su social network e piattaforme esterne, anche per finalità di marketing/promozionali, previo consenso e fino a revoca dello stesso.
  3. Secondo la legge indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Il conferimento di dati personali nell’ambito della compilazione di form è facoltativo, ad eccezione di alcuni dati personali il conferimento è obbligatorio (cioè necessario per quei dati i cui campi sono contraddistinti da un asterisco) affinché Sutter possa soddisfare le esigenze dell'utente nell'ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non comporta alcuna conseguenza. In merito all’invio di comunicazioni a mezzo e-mail / social network da parte degli utenti, il conferimento dei dati è facoltativo ma necessario. Il loro mancato conferimento può comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto o di usufruire dei servizi del titolare del trattamento.
  4. La conferma delle informazioni comporta l'autorizzazione al trattamento dei propri dati personali, ai sensi del D.Lgs. 196/2003 sulla privacy, da parte di Sutter la quale garantisce di utilizzare i dati pervenuti solo per il proprio archivio e di non divulgarli in nessun caso ad altri soggetti o banche dati.
  5. Potranno venire a conoscenza dei dati anche i Responsabili del Trattamento nonché i dipendenti della Società addetti al Servizio Consumatori individuati quali Incaricati.
  6. In qualsiasi momento e in modo del tutto gratuito, potrà consultare, integrare, modificare o cancellare i suoi dati oppure opporsi in tutto o in parte al loro utilizzo ai fini di cui al punto 1, scrivendo al titolare del trattamento Dr. Aldo Sutter oppure inviando un fax al numero 0143-69419.

Al detto titolare del trattamento Lei potrà rivolgersi per far valere i Suoi diritti così come previsti dal D.Lgs. 196/2003, che per Sua comodità riproduciamo integralmente:
Art. 7 - Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti
  1. 1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
  2. 2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione:
    a) dell'origine dei dati personali;
    b) delle finalità e modalità del trattamento;
    c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
    d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
    e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
  3. 3. L'interessato ha diritto di ottenere:
    a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
    b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
    c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.
  4. 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
    a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
    b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
Art. 13 - Informativa
  1. L'interessato o la persona presso la quale sono raccolti i dati personali sono previamente informati oralmente o per iscritto circa:
    a) le finalità e le modalità del trattamento cui sono destinati i dati;
    b) la natura obbligatoria o facoltativa del conferimento dei dati;
    c) le conseguenze di un eventuale rifiuto di rispondere;
    d) i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati, e l'ambito di diffusione dei dati medesimi;
    e) i diritti di cui all'articolo 7;
    f) gli estremi identificativi del titolare e, se designati, del rappresentante nel territorio dello Stato ai sensi dell'articolo 5 e del responsabile. Quando il titolare ha designato più responsabili è indicato almeno uno di essi, indicando il sito della rete di comunicazione o le modalità attraverso le quali è conoscibile in modo agevole l'elenco aggiornato dei responsabili. Quando è stato designato un responsabile per il riscontro all'interessato in caso di esercizio dei diritti di cui all'articolo 7, è indicato tale responsabile.
  2. L'informativa di cui al comma 1 contiene anche gli elementi previsti da specifiche disposizioni del presente codice e può non comprendere gli elementi già noti alla persona che fornisce i dati o la cui conoscenza può ostacolare in concreto l'espletamento, da parte di un soggetto pubblico, di funzioni ispettive o di controllo svolte per finalità di difesa o sicurezza dello Stato oppure di prevenzione, accertamento o repressione di reati.
  3. Il Garante può individuare con proprio provvedimento modalità semplificate per l'informativa fornita in particolare da servizi telefonici di assistenza e informazione al pubblico.
  4. Se i dati personali non sono raccolti presso l'interessato, l'informativa di cui al comma 1, comprensiva delle categorie di dati trattati, è data al medesimo interessato all'atto della registrazione dei dati o, quando è prevista la loro comunicazione, non oltre la prima comunicazione.
  5. La disposizione di cui al comma 4 non si applica quando:
    a) i dati sono trattati in base ad un obbligo previsto dalla legge, da un regolamento o dalla normativa comunitaria;
    b) i dati sono trattati ai fini dello svolgimento delle investigazioni difensive di cui alla legge 7 dicembre 2000, n. 397, o, comunque, per far valere o difendere un diritto in sede giudiziaria, sempre che i dati siano trattati esclusivamente per tali finalità e per il periodo strettamente necessario al loro perseguimento;
    c) l'informativa all'interessato comporta un impiego di mezzi che il Garante, prescrivendo eventuali misure appropriate, dichiari manifestamente sproporzionati rispetto al diritto tutelato, ovvero si riveli, a giudizio del Garante, impossibile.
  6. L’informativa di cui al comma 1 non è dovuta in caso di ricezione di curricula spontaneamente trasmessi dagli interessati ai fini dell’eventuale instaurazione di un rapporto di lavoro. Al momento del primo contatto successivo all’invio del curriculum, il titolare è tenuto a fornire all’interessato, anche oralmente, una informativa breve contenente almeno gli elementi di cui al comma 1, lettere a), d) ed f) (1).
    (1) Comma aggiunto dal D.L. 13 maggio 2011, n. 70, convertito con L. 12 luglio 2011, n. 106.
  7.